Le creme solari scadono?

Pubblicato il 22 maggio 2018 | Categoria: Featured, La bellezza e le stagioni, Trattamenti di bellezza

le creme solari scadono? come conservarle?

L’estate è alle porte! Ma non vi preoccupate, non parleremo della prova costume e di diete proibitive. L’argomento di oggi è molto più importante: la salute e la protezione della pelle.

Le protagoniste sono infatti le creme solari, in particolare quelle che conserviamo nell’armadio dallo scorso anno. Possiamo ancora usarle quest’estate? Insomma, le creme solari scadono oppure no?

La crema solare dello scorso anno sarà ancora efficace

Le creme solari sono composte principalmente da tre ingredienti: filtri solari, acqua e sostanze grasse. Queste ultime, che conferiscono la consistenza finale cremosa e idratante, sono purtroppo quelle che si deteriorano più velocemente, rendendo la crema inutilizzabile.

Tuttavia, dei test svolti su diversi campioni di creme a distanza di un anno dalla loro apertura hanno dimostrato che ci sono dei casi nei quali possiamo ancora utilizzare le creme solari acquistate l’anno scorso in totale sicurezza e, soprattutto, godendo ancora della protezione dai raggi solari.

Durante questi test, le creme sono state sottoposte alle condizioni tipiche di una vacanza intensa: sbalzi di temperature calde e fredde per simulare un viaggio in aereo, esposizione a forti raggi UV ed esposizione continuata a elevate temperature (fino a 40°).

I risultati hanno dimostrato che il fattore di protezione solare è rimasto invariato, così come il colore, la consistenza e l’aspetto. Sono questi infatti i parametri da considerare per capire se possiamo ancora spalmare sulla nostra pelle i residui di prodotti acquistati ed aperti più di 12 mesi fa. È arrivato il momento di sbarazzarci di tubetti e spray se:

  • Il prodotto ha cambiato colore, o presenta discromie e zone con colorazioni differenti
  • Avvertiamo un odore sgradevole o diverso da quello originale
  • La consistenza è alterata e risulta più densa o più liquida
  • Le sostanze liquide sono venute a galla separandosi
  • La sabbia è penetrata all’interno o sui bordi della confezione

Se riscontrate uno o più di questi problemi vi consigliamo assolutamente di sbarazzarvi della crema ormai scaduta ed inutilizzabile e di recarvi in farmacia o al supermercato per procurarvi una nuova lozione solare.

Consigli per conservare al meglio la crema solare

Come abbiamo visto, l’etichetta posta sulle creme in genere riporta una scadenza di un anno dopo l’apertura, ma con piccoli e astuti accorgimenti possiamo fare in modo che siano ancora utilizzabili oltre i 12 mesi. Seguendo questi consigli, risparmieremo sull’acquisto di una nuova protezione solare senza pericoli per la pelle e la salute:

  • Puntate su una protezione solare spray: questo tipo di packaging impedisce alla sabbia e all’aria di entrare a contatto con il prodotto, preservandone le caratteristiche.
  • Attenzione al momento dell’acquisto: cercate un prodotto appena uscito sugli scaffali, così sarete sicuri che non si tratta di una rimanenza degli anni precedenti. Le creme solari, anche se mai aperte, scadono dopo 24 o 36 mesi.
  • Conservate la crema in un luogo fresco e asciutto, evitando zone umide come il bagno e mensole e mobiletti esposti alla luce diretta del sole.
  • Lasciatela sempre nel suo contenitore, non trasferitela in altri tubetti.
  • Richiudete sempre la crema con il tappo dopo ogni utilizzo.
  • Non diluitela con acqua o altri prodotti.
  • Non lasciatela sotto il sole e prestate attenzione a evitare contaminazioni sabbia.

Adesso che abbiamo compreso come assicurarci che la nostra pelle sia ben protetta e al sicuro dagli effetti nocivi dei raggi UV, potremo finalmente goderci una rilassante mattinata sotto il sole. Ma ricordate: la crema solare lasciamola all’ombra!