Perché in autunno cadono i capelli?

Pubblicato il 9 settembre 2016 | Categoria: Featured, La bellezza e le stagioni, Trattamenti di bellezza

Caduta dei capelli in autunno: le cause

In uno studio, pubblicato sulla rivista Dermatology, i ricercatori hanno analizzato più di 800 donne sane e hanno scoperto che tendono a perdere la maggior parte dei capelli durante i mesi autunnali.

Capiamo bene perché.

Perché cadono i capelli?

Un capello umano cresce da due a sei anni, quindi, in qualsiasi momento, il 90% dei nostri capelli è in crescita e il resto è in uno stato di riposo, prima che cada fuori; il follicolo pillifero si riposa per tre mesi prima di ripetere il processo. Dalla ricerca è emerso che le donne hanno avuto la più alta percentuale di peli di riposo nel mese di luglio e lo stato di riposo finisce circa 100 giorni dopo, a partire da ottobre.

Come ci spiega Glenn Lyons, consulente presso la clinica Philip Kingsley di Londra, “le cellule dei capelli sono tra le più veloci del corpo, dopo il midollo osseo”. Ogni anno, centinaia di migliaia di donne soffrono di perdita di capelli inaspettata.

Vediamo quali possono essere le varie cause.

 

Farmaci

Il dott. Matthew Harries, dermatologo presso la Salford Royal NHS foundation trust, ci spiega che molti farmaci comportano la caduta dei capelli, tra i quali, ad esempio, alcuni retinoidi, beta-bloccanti, anticoagulanti, antidepressivi, anti-infiammatori non stroidei.

 

Carenza di ferro

La dott.ssa Rina Davison, endocrinologa presso il Whipps Cross Hospital University con un particolare interesse per la perdita di capelli femminile, dice che, nelle donne in pre-menopausa, la causa più comune di perdita di capelli è la carenza di ferro.

La maggior parte del ferro immagazzinato nel corpo è destinata alla ferritina, una proteina che aiuta nella produzione di cellule e protezioni contro la caduta di capelli. In ogni caso, una perdita dai 40 ai 120 capelli al giorno è normale, se se ne perdono di più, si consiglia di rivolgersi al proprio medico.

La carenza di ferro può essere attivata anche dalla celiachia, l’intolleranza al glutine, che influenza la capacità dell’intestino di assorbire il cibo correttamente, ma la crescita dei capelli riprende quando la celiachia viene diagnosticata e trattata. Utili in caso di carenza di ferro sono la carne rossa, i tuorli d’uovo, le verdure a foglia verde, la vitamina C.

 

Ovaio policistico

La dott.ssa Davison dice che la seconda causa più comune di perdita di capelli nelle donne in pre-menopausa è la sindrome dell’ovaio polistico, che provoca un’eccessiva quantità di testosterone con conseguente aumento di peli sul corpo, ma perdita dei capelli.

Tra gli altri sintomi di questa sindrome vi sono l’acne, l’aumento di peso, la depressione, possono essere utili le pillole contraccettive volte a ridurre il livello di testosterone.

 

Condizioni della pelle

Spesso, la perdita di capelli è associata all’eczema e può essere confusa con la psoriasi perché comporta la formazione di macchie e croste squamose.

 

Diete drastiche

Le diete drastiche possono causare la perdita di capelli a causa della mancanza di glucosio ed energia. Si possono mangiare proteine e ferro, ma senza energia, i capelli ne risentono perché, se il cervello o gli altri organi vitali necessitano di energia, la prelevano da capelli e unghie.

 

Problemi alla tiroide

Una tiroide iperattiva o poco attiva può causare perdita di capelli, soprattutto se vi sono altri casi in famiglia o se si ha partorito da poco. Uno dei compiti della tiroide è quello di regolare i processi del corpo e un problema alla tiroide può, di conseguenza, influenzare la tempistica del ciclo dei capelli.

 

Pillola contraccettiva

Tutti i contraccettivi orali contengono progestinici, ormoni sintetici che producono effetti simili al progesterone, necessari per evitare che un ovulo fecondato sia impiantato. La dott.ssa Davison ritiene che alcuni di questi progestinici, siano buoni per i capelli, altri meno.

E’ opportuno che le donne con una predisposizione genetica alla perdita dei capelli, parlino con il proprio medico prima di assumere pillole contraccettive.

 

Stress

Lo stress può portare alla perdita di capelli e, se cronico o associato a uno shock, può portare a una specifica forma di perdita di capelli, chiamata alopecia areata che, però, può essere trattata.

Se perdete molti capelli, quindi, fate attenzione a riconoscerne la causa e trovare la cura più adatta, dopo aver consultato il vostro medico!