L’aceto di mele: un segreto di bellezza

Pubblicato il 22 aprile 2014 | Categoria: La frutta e la bellezza, Trattamenti di bellezza

L’aceto di mele è uno di quei prodotti dalle molteplici proprietà perciò considerarlo un semplice condimento è riduttivo, perché si tratta di un vero e proprio alimento terapeutico. L’exploit di questo prodotto risale al 1997/98, quando ci si è resi conto del suo eccezionale potere dimagrante congiunto all’opera di rimozione delle scorie.

Per trarre il pieno beneficio dalla molteplicità dei principi attivi, è necessario sapere scegliere il prodotto giusto in quanto non tutti i preparati a base di aceto di mele compiono l’effetto pronosticato; la causa di ciò è che l’aceto di mele al naturale è difficile da reperire. Spesso, infatti, ne che viene filtrata la “madre” spugnosa e dall’aspetto non molto invitante nella quale si concentrano gli immensi agglomerati di sostanze minerali e di oligoelementi che hanno un effetto regolatore sul bilanciamento idrico. Inoltre è proprio in questa “madre” dell’aceto di mele che si trova l’intero complesso delle vitamine di  cui è ricco.

L’aceto di mele è un toccasana per la nostra salute poiché dispensa innumerevoli principi attivi davvero preziosi; tra questi spiccano:

  • potassio
  • pectina
  • acido malico
  • calcio
  • cenere
  • acido acetico

Tale prodotto contiene altresì delle vitamine che giovano notevolmente alla nostra salute, queste sono:

  • C
  • E
  • A
  • B1
  • B2
  • B6

L’aceto di mele contiene anche dei minerali benefici, come:

  • selenio
  • manganese
  • rame
  • zinco
  • sodio
  • potassio
  • fosforo
  • magnesio
  • ferro
  • calcio

Oltre ad essere indispensabile per la salute è un ottimo alleato naturale per la bellezza. In tempi di crisi la bellezza fai da te è diventato il nuovo mantra. Utilizzare prodotti naturali fai da te, inoltre, aumenta la voglia di non essere spreconi, specie quando si tratta della cura del nostro corpo.

Quali sono gli utilizzi dell’aceto di mele per la nostra bellezza?

Anche se, nella maggior parte dei casi, l’aceto di mele viene utilizzato in cucina è bene sapere che esso è un toccasana per la pelle e per i capelli. Questo prodotto, infatti, vanta proprietà non indifferenti, ad esempio aiuta a lenire le scottature solari, a rallentare l’invecchiamento cellulare, a idratare e nutrire pelle e capelli, a detergere e combattere l’insorgenza di funghi e batteri, etc.

Per ottenere un effetto di lucentezza sui capelli potete usare l’aceto di mele nel risciacquo finale dopo lo shampoo. Farlo è semplicissimo, basterà aggiungerne un cucchiaino in un flacone da un litro riempito con acqua fredda, dopodiché agitate e procedete al risciacquo. Con questo rimedio aiuterete i capelli a recuperare il loro naturale ph acido, inoltre conferirete luminosità e vigore ai capelli opachi e spenti e riuscirete a combattere il problema della forfora.

L’aceto di mele è anche un tonico naturale per il viso. Tale tonico lo si ottiene diluendone piccolissime quantità nell’acqua per poi tamponarlo delicatamente sul viso con un batuffolo di cotone. Contro la pelle irritata dalle scottature solari, aggiungetene un bicchiere nell’acqua del bagno e riceverete sollievo. Può essere impiegato anche per la realizzazione di un collutorio naturale diluendone un cucchiaio in un bicchiere di acqua tiepida. Molti di noi hanno delle macchie scure sulla pelle, le cosiddette “voglie”, inoltre con l’avanzare dell’età è normale che si formino delle macchie più scure sulla pelle; mediante l’utilizzo dell’aceto di mele è possibile attenuarle. Per fare ciò è necessario tamponare ogni sera prima di andare a dormire le macchie. Così facendo i contorni ed il colore delle macchie sulla pelle si ammorbidiranno.

Tale rimedio è ottimo anche in caso di  vene varicose. Con l’aceto di mele è possibile fare un bagno con acqua e aceto di mele può avere un effetto tonificate per tutto il corpo, la cosa importante è immergersi per almeno 20 minuti. Per la nutrizione del viso di può preparare una maschera a base di olio d’oliva, un quarto d’acqua e un quarto di aceto di mele. Applicandola sul viso pulito una volta la mese, si avrà un effetto luminoso e si nutrirà il viso con tutti ii minerali e le vitamine che l’aceto contiene.

Gli uomini possono usare l’aceto di mele come dopo barba, applicandolo direttamente sul viso in piccole quantità. Non solo nutrirà la pelle ma sarà lenitivo nel caso di irritazioni e tagli, visto l’effetto cicatrizzante. L’aceto è ottimo anche come esfoliante sulla pelle, basterà passare un panno di cotone imbevuto di acqua tiepida e aceto su tutto il corpo e si manderanno via tutte le cellule morte. In caso di pelle grassa, l’aceto di mele insieme alla farina e il miele, può essere un toccasana. Va lasciato agire il composto sul viso per un po’ di ore e poi risciacquato.

Come si ottiene l’aceto di mele?

L’aceto di mele è un aceto ottenuto dalla fermentazione del sidro di mele durante il quale lo zucchero nel sidro di mele è ripartito per batteri e lieviti in alcol e poi in aceto. L’aceto di mele ha una luce di colore giallo-marrone ed, essendo spesso venduto non filtrato e non pastorizzato, spesso forma sul fondo della bottiglia un sedimento torbido principalmente composto da batteri acetici.

Quali sono gli altri benefici dell’aceto di mele?

L’aceto di mele, in realtà, ha una molteplicità di vantaggi. Spesso ne viene valorizzato soltanto l’aspetto dietetico, dimenticando la sua capacità di prevenire e contrastare le malattie. Difatti l’aceto di mele è capace di migliorare il metabolismo, di stimolare la digestione, di mitigare otiti a carico dell’orecchio medio e le infiammazioni in generale.

Spesso lo si assume anche per contrastare le carenze di calcio, per migliorare la circolazione cardiaca, per il trattamento dei crampi muscolari e per molti altri disturbi. Una nostra paziente ha chiesto quali siano gli effetti collaterali dell’assunzione di due cucchiai di aceto di mele sciolti in acqua prima dei pasti, la dr. Stefania Giambartolomei, gastroenterologa di Roma, ha risposto che: “non ci sono effetti collaterali ma neanche benefici dal fare una terapia del genere”.

Quali sono le controindicazioni dell’aceto di mele?

L’aceto di mele, come tutti gli integratori, in alcune condizioni è controindicato. Uno dei casi  in cui è sconsigliato assumere l’aceto di mele è quando si soffre di osteoporosi in quanto il consumo prolungato abbassa i livelli di potassio e riduce la densità ossea; anche se si è affetti da ulcera andrebbe evitato il consumo perché la forte acidità dell’aceto potrebbe irritare ulteriormente la mucosa dello stomaco.

Inoltre, è sempre meglio utilizzarlo diluito in quanto potrebbe erodere lo smalto dei denti. L’aceto di mele può, altresì, provocare reazioni allergiche comportando problemi respiratori, eruzioni cutanee e orticaria. Altri possibili effetti collaterali collegati al suo utilizzo potrebbero essere nausea, problemi digestivi e bruciori di stomaco. Se si stanno assumendo farmaci per la cura della tiroide o anticoagulanti, o si soffre di diabete, prima di consumare aceto di mele è meglio chiedere consiglio al medico.